Boscoreale, in piazza Vargas il Mercato della terra Vesuvio

Domenica 6 ottobre, dalle ore 9:00 alle ore 14:00, in piazza Vargas si rinnova l’appuntamento con il “Mercato della terra Vesuvio”, promosso dal Comune e realizzato dalla Condotta Slow Food Vesuvio, che sarà dedicato all’olio d’oliva.

“La raccolta delle olive -spiega Maria Lionelli, presidente della Condotta Slow Food Vesuvio – è uno dei rituali agricoli dell’autunno, proprio come la vendemmia, che però conosciamo poco.  E invece dovremmo conoscere meglio questo prodotto, capirne i problemi ma soprattutto riconoscere l’impegno degli olivicoltori. Per questo motivo – aggiunge Maria Lionelli-, al Mercato della Terra Vesuvio non manca mai un produttore di olio, e a volte ce ne sono anche più di due: per far incontrare e far conoscere chi produce l’olio, e chi lo consuma”. Anche in questa edizione arriveranno, un po’ da tutta la Campania, decine di piccoli agricoltori e artigiani del gusto, fedeli ai principi del Buono, Pulito e Giusto, che proporranno prodotti freschi di stagione, tra i quali: zucca, fagioli, scarole, torzelle, cachi, melograni, uva, fichi d’india, ceci, formaggi, salumi. 

Alle ore 12:00 il mercato ospiterà il Laboratorio del Gusto dedicato all’olio d’oliva, alla conoscenza di alcune coltivazioni campane e dei principali requisiti di qualità che bisogna riconoscere quando si assaggia un olio.

La Proloco Villa Regina e l’Associazione Vesuviando proporranno una dimostrazione di lavorazione tipica con uno “Stagnaro”, custode di un antica tradizione di lavorazione delle pentole di rame che assicurano il rispetto di metodi cottura e l’esaltazione dei piatti tipici dell’area vesuviana.

Presso la sede della Proloco Villa Regina e il Cafè Express, si svolgerà la mostra dei lavori di arte contemporanea curata da Armando De Stefano. Anche in questa occasione sarà aperto il “Roseto di Villa Silvana” adiacente piazza Vargas, con la possibilità di scoprire la rosa antica di Pompei e tante varietà di rose da tutto il mondo.

In piazza Pace, nel centro storico della città, sarà possibile assistere all’estemporanea di pittura e ad alcune mostre che costituiscono l’anteprima della “Festa del vino” che si svolgerà dal 10 al 13 ottobre. Fino ad un’ora prima del tramonto, infine, sarà possibile visitare gratuitamente l’Antiquarium Nazionale “Uomo e ambiente nel territorio vesuviano” con l’annessa villa rustica di epoca romana riaperta da pochi giorni, dopo nove anni e un profondo restauro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*