Protocollo Acli -Confcooperative: più servizi e start up cooperative

Acli e Confcooperative hanno firmato un’importante convenzione in base alla quale le due associazioni svilupperanno una collaborazione con l’obiettivo di implementare l’offerta di reciproci servizi verso i propri associati e verso tutti i cittadini.

Le Acli mettono a disposizione servizi di assistenza e tutela in ambito previdenziale, tutela fiscale per le persone fisiche, gestione dei rapporti di lavoro con collaboratrici domestiche e assistenti familiari.

Confcooperative, attraverso le Federazioni di Settore e mediante tutti gli Enti e società collegate, mette a disposizione servizi di informazioni, assistenza e gestione per la promozione di imprese cooperative oltre ai servizi di welfare aziendale con gli strumenti ad esso connesso, di acquisti collettivi quali ad esempio nel campo dell’energia.  

«Siamo molto soddisfatti di questo accordo con gli amici di Confcooperative con cui condividiamo molte battaglie – ha dichiarato il Presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini – Vogliamo migliorare la nostra rete, implementando le prestazioni e i servizi da anche attraverso accordi con quelle associazioni impegnate come noi nella promozione sociale». 

«È un accordo che dà valore alla promozione del modello cooperativo tra associazioni che hanno una comune matrice culturale – ha detto Maurizio Gardini, Presidente di Confcooperative – e vuole rinforzare la rete dei servizi per i soci delle nostre cooperative».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*