Gaetano Manfredi nuovo ministro dell’Università e la Ricerca

Nolano, 58 anni, fratello di un ex onorevole del PD. È l’identikit del nuovo ministro dell’Università e la Ricerca. Gaetano Manfredi, assieme a Lucia Azzolina (titolare del dicastero per la Scuola), sostituisce Lorenzo Fioramonti, ministro dimissionario della Pubblica Istruzione. Manfredi è rettore della Federico II e presidente della Conferenza dei rettori italiani. Su di lui pende un’accusa per falso riguardo l’omologazione delle case per terremotati a L’Aquila. Dopo il crollo di un balcone la Procura indagò 37 persone ma non ci fu nessun rinvio a giudizio e l’accusa potrebbe cadere in prescrizione. L’ingegnere e neo ministro Manfredi si è difeso dicendo che si tratta di “una contestazione puramente formale a tutte le commissioni di collaudo. Ma non ho fatto nulla di irregolare”. Intervistato dal Corriere, Manfredi ha confermato la sua volontà di recuperare col tempo 1 miliardo di fondi per l’università e di voler studiare un piano pluriennale di crescita confrontandosi con gli istituti di ricerca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*