Boom di ascolti per Sanremo in tre serate

Amadeus aveva detto che sarebbe stata particolare e i dati dicono che ha avuto ragione. Nelle prime 3 serate il Festival di Sanremo ha infatti raggiunto in media oltre il 50% di share e circa 10 milioni di spettatori a sera, nonostante finisca oltre l’1 di notte. Nella prima serata Rosario Fiorello, amico di lunga data del presentatore, ha aperto le danze vestito da Don Matteo: “è l’unico Matteo che funziona in Italia” ha detto. Primi 12 cantanti in gara e prime donne presentatrice sul palco: la prima serata ha visto la presenza di Diletta Leotta e Rula Jebreal, che ha stregato tutti con un bellissimo monologo sulla violenza sulle donne. Nella seconda serata si sono esibiti gli altri 12 cantanti in gara, ma anche i Ricchi e Poveri che, dopo la reunion, hanno fatto ballare tutto l’Ariston; sul palco anche la bellissima e iconica Sabrina Salerno che ha 52 anni ha fatto ancora spalancare gli occhi. Nella terza serata è arrivato l’atteso momento di Roberto Benigni che, oltre a parlare di amore e poesia, ha beccato un paio di volte Salvini: “quest’anno si voterà non più a telefono ma al citofono” e “hai raggiunto il 52% Amadeus, ora puoi chiedere pieni poteri”. Tanti artisti internazionali in queste sere, tra cui Lewis Capaldi, ma anche tante star che in Italia hanno fatto fortuna, come Tiziano Ferro e Mika; spazio anche a Paolo Palumbo, talentuoso rap in carrozzina che con gli occhi riesce a comporre musica e raccontare la sua storia di malato di sclerosi. Nella terza serata, inoltre, si sono viste sul palco Georgina Rodriguez, modella e fidanzata di Cristiano Ronaldo, e Alketa Vejsiu, 36enme presentatrice albanese che ha commosso tutti con il suo racconto dell’Albania comunista e il suo ringraziamento all’Italia per aver rappresentato un faro per gli albanesi che soffrivano. Sotto ora con le altre serate, chi vincerà?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*