Coronavirus: Nola piange la morte di Gaetano Mauro

Nola piange la morte di uno dei suoi cittadini più apprezzati e ben voluti. Il coronavirus s’è portato via anche Gaetano Mauro, sindacalista ed ex dipendente dell’Agenzia delle Entrate, deceduto dopo esser risultato positivo al coronavirus. Il Covid lo ha velocemente costretto al ricovero prima a Nola e poi a Boscotrecase, dove i medici non hanno potuto salvarlo. Dipendente dell’Agenzia delle Entrate in pensione, era Segretario Generale Aggiunto della Federazione DIRPUBBLICA, Socio Fondatore del Movimento politico DEMOS ITALIA e Rappresentante Legale dell’Associazione di consumatori APPLET. Proprio sul sito di quest’ultima è stato pubblicato uno struggente elogio funebre a cura dell’avvocato Carmine Medici:

Siamo uomini liberi!
Concludevamo così i nostri discorsi quando erano in discussione i luoghi comuni, quando certe canaglie ci dicevano che così va il mondo, casomai per farci adeguare a quelle cose che per noi proprio non andavano.
Eravamo orgogliosi di pensare in maniera divergente!
Non avremmo mai accettato un sopruso, né avremmo consentito che altri ne subissero impunemente; quanto meno avremmo reagito, non certo con la forza dei numeri ma con quella del diritto e della ragione, sorretti com’eravamo dai nostri grandi valori.
Eravamo piccoli ma avevamo una grande visione.
Non eravamo soli.
Con noi c’era Giancarlo, un uomo libero, eccome.
Ero ancora un ragazzino quando me lo presentasti; a me sembrava un gigante, come lo eri tu Gaetano, con tutte le tue battaglie, i tuoi trascorsi.
Avevi la capacità di annullare le distanze con tutti, Segretari, Sottosegretari, Ministri, Presidenti…
Non la mandavi a dire a nessuno…
Eppure ti volevano bene tutti, anche quelli che la pensavano diversamente da te, perché trovavi sempre il modo per farti voler bene.
All’epoca non avrei mai immaginato quante battaglie avremmo combattuto insieme e quanta strada avremmo percorso: abbiamo viaggiato tanto, ma proprio tanto!
No! Non ci hai lasciati soli: possiamo morire nel corpo, mai nello spirito.
Puoi stare tranquillo.
Non smetteremo di essere uomini liberi, continueremo a batterci per i nostri valori e tu sarai sempre con noi in prima fila a darci coraggio.
Ti abbraccio, come sempre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*