Sesto caso di coronavirus Palma Campania: ora è allerta

Altro caso di coronavirus a Palma Campania, il sesto. Se i precedenti 5 potevano far moderatamente abbassare l’allerta, questo sesto caso deve necessariamente alzare l’asticella. Si tratta di un ragazzo di origini bengalesi che purtroppo ora è in ospedale a Napoli a lottare per la sopravvivenza. Un caso quindi fuori dal contesto familiare dei precedenti, ragion per cui in nottata sono scattate più di 100 ordinanze di quarantena. Una falla nel sistema dei controlli del sindaco Donnarumma, rivelatosi carente e dimostratosi inefficace. “Nessun atteggiamento razzista deve appartenere alla nostra comunità, è un nostro concittadino e dobbiamo essere uniti” ha detto il sindaco nell’ennesima diretta social. I cittadini, tuttavia, sembrano avere ancora paura, visti soprattutto gli sviluppi di Lauro. “Non siamo razzisti ma non ci sono controlli su queste persone che stanno troppo in giro e ovunque” scrive un utente, a cui fa eco un altro che dice “vorrei segnalare anche un assembramento di cittadini pakistani a via Largo Marconi”, così come un altro utente che tuona “è arrivato il momento di fare tamponi a tutti i negozi, onde evitare focolai tipo quello di Lauro”. BIsogna fare di più a Palma, la gente ora è preoccupata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*