Positano: la perla della Costiera Amalfitana

Un gioiello che si affaccia sul mare, il fiore dell’occhiello della costa salernitana. Stiamo parlando di Positano, meta turistica di livello internazionale. L’antico borgo ora è meta di turisti da ogni parte del globo. Per viverla a fondo bisogna camminare, respirare l’aria dei vicoli, fermarsi a vedere il panorama. Essendo una delle tappe del famoso sentiero degli Dei, è meta anche di molti escursionisti, ma ne vale la pena: dalla sommità di località Nocelle si vedono le isole del Golfo di Napoli. Altri luoghi caratteristici da non perdere sono Località Montepertuso e Laurito, la frazione totalmente verde. Positano, ambita località di mare, è conosciuta soprattutto per il suo folklore. La leggenda narra che a bucare il Montepertuso sia stata la Madonna in uno scontro con il Diavolo. La leggenda più famosa, in ogni caso, resta quella legata proprio alla Madonna Assunta. Leggenda narra che una nave che trasportava una tavola lignea raffigurante la Madonna, mentre solcava le acque della baia di Positano, fu ostacolata da una bonaccia e non riuscì a riprendere il mare. Ad un certo punto, i marinai udirono una voce che diceva “Posa posa”, ovvero “Fermatevi lì, in quel posto”. La voce pareva provenire dal quadro della Vergine Maria, così si avvicinarono alla riva. Gli abitanti, a quel punto, presero il quadro della Vergine e lo portarono nella chiesa di San Vito, Santo Protettore di Positano. Il mattino seguente, però, miracolosamente la tavola era sparita e fu ritrovata su un cespuglio. Da allora i cittadini, dopo aver costruito una nuova chiesa dedicata a Santa Maria, festeggiano con ogni onore il 15 agosto. Un luogo magico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*